da AVAAZ

La vaquita è uno stupendo mammifero marino che sembra un piccolo delfino ma di cui sono rimasti solo 30 esemplari al mondo! E solo se agiamo subito possiamo salvarle dall’estinzione.

Stanno morendo una a una intrappolate nei “tramagli”, reti da pesca particolari su cui però il governo messicano sta considerando un divieto definitivo — e un membro del governo ha accettato di presentare il nostro appello direttamente ai ministri che stanno decidendo.

Non c’è tempo da perdere se vogliamo salvare le ultime vaquita. Facciamo capire ai due ministri chiave che se sosterranno il divieto permanente avranno un milione di cittadini da tutto il mondo dalla loro parte. Firma la petizione qui sotto direttamente con un clic e condividila con tutti:

https://secure.avaaz.org/campaign/it/save_the_vaquitas_loc/?tjAlTgb&v=500306181&cl=12498177099&_checksum=9d293b2b7dd53b3ec2615aa94ed7c67ee6f85fd1717938776a5cc987e9ab9b44

Vaquita in spagnolo significa “piccola mucca”, per quel viso simpatico che sembra sempre sorridente. È il mammifero marino più raro e la più piccola balena al mondo. Un animale unico, che potrebbe sparire entro pochi mesi ormai.

La cosa assurda è che non viene neanche pescata apposta. I pescatori nella zona usano questi tramagli perché è più facile, ma potrebbero usare altri tipi di reti per i gamberi o altri pesci ignorando la vaquita. Senza contare che chi usa i tramagli lo fa anche per prendere i totoaba — altra specie in pericolo vittima di un ricco traffico illegale in Cina.

Ma se agiamo subito possiamo salvare la vaquita. Facciamo pressione sul governo messicano perché approvi subito e protegga questi animali stupendi. Firma ora e condividi la campagna, non c’è più molto tempo:

https://secure.avaaz.org/campaign/it/save_the_vaquitas_loc/?tjAlTgb&v=500306181&cl=12498177099&_checksum=9d293b2b7dd53b3ec2615aa94ed7c67ee6f85fd1717938776a5cc987e9ab9b44

Dalla savana africana alle dense foreste del Borneo, la nostra comunità ha finanziato agenti infiltrati tra i bracconieri per salvare gli elefanti e comprato intere foreste per salvare gli oranghi. Lavoriamo da anni per proteggere le balene e abbiamo fatto enormi pressioni per ottenere le più grandi aree marine protette del Pianeta. Ora abbiamo un’occasione unica per salvare un’intera specie dall’estinzione.

Con speranza,

Caroline, Rewan, Diego, Ana Sofia, Allison, Bert, Emma e tutto il team di Avaaz

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: