Ferdinando Imposimato

Cari amici , votiamo NO compatti contro la riforma. Votare SI darebbe enormi poteri a chi , come il premier Matteo Renzi, fa leggi non per il bene comune ma per favore o per dispetto , per dirla con Aritìstotele .Legge di favore fu l’Imubanchitalia che diede 7.5 miliardi a banche private, la salva banche per aiutare le banche truffatrici e non i risparmiatori, lo sblocca Italia , a favore di speculatori, il jobs act contro lavoratori e imprenditori . E per dispetto come quella sulla responsabilità dei giudici, rei di eccesso di zelo contro i corrotti. O sulla buona scuola per limitare la libertà dei docenti e tenerli in stato di bisogno. Renzi ha accusato i giudici di 25 anni di barbarie giudiziaria, . Mentre essi hanno condannato e mandato a casa governanti corrotti , mafiosi ed eversori che hanno favorito le diseguaglianze. Dare maggiore poteri a chi come Renzi ne fa uso scorretto e non imparziale significa auto flagellarsi .Bisogna votare NO ad ottobre per il bene di giovani , operai, pensionati , disoccupati , studenti , docenti, forze dell’ordine e portatori di handicap . Ma anche di giudici indipendenti. Renzi, al di là delle ciarle quotidiane, non tocca i corrotti , che costano 70 miliardi di euro l’anno, ed evasori fiscali che rapinano 150 miliardi. Mentre solo 10 miliardi servirebbero alla scuola, centro della vita democratica e fattore di rinnovamento. E 150 miliardi rilancerebbero lavoratori e pensionati. Il premier riduce il numero dei senatori, non per il risparmio , che non ci sarà, ma per garantire loro l’immunità . Mentre chi occupa la casa viene punito. Renzi lascia intatti 630 deputati ed enormi privilegi a parlamentari, burocrati di Camera , Senato, Quirinale, Regioni e enti pubblici. E lauti finanziamenti ai partiti. Chi è così dissennato da dare maggiori poteri a chi fa leggi per favorire ricchi , i banchieri e i bancarottieri? Come si può accettare una riforma voluta dall’alleanza tra un condannato in I grado per corruzione come Denis Verdini, un condannato per evasione fiscale di centinaia di milioni, come Silvio Belusconi, criminale socialmente pericoloso, che plaudì a Renzi , il figlio di un indagato per bancarotta fraudolenta, come Matteo Renzi, e la figlia di un indagato per bancarotta, come Elena Boschi? Possono essi volere leggi che garantiscano legalità e eguaglianza ? Come tacere che , pur con poteri limitati, il premier cerca di asservire i magistrati?Per la nomina del Presidente del Consiglio di Stato, il Premier ha preteso una lista di 5 candidati. Sorvolando sui primi 4, tutti meritevoli, ha scelto il 5 in graduatoria a lui gradito. E oggi tenta di condizionare altre nomine? Tutto ciò con l’appoggio di stampa e TV che parla con una sola voce: quella del premier . Che vuole una legge sulle intercettazioni per mettere il bavaglio a una informazione al 78 posto nel mondo. Nè aiuta la posizione del Presidente Sergio Mattarella. Che dovrebbe bocciare questa riforma liberticida e non lo fa .

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: