da AVAAZ

Pochi giorni fa un alleanza di potenti multinazionali ha lanciato un attacco disperato ad Internet. Ma è in corso una consultazione pubblica e se sommergiamo i regolatori dell’UE con centinaia di migliaia di messaggi, possiamo convincerli ad approvare un testo forte a favore della libertà di Internet. Manda ora un messaggio e poi condividi con tutti – abbiamo solo 2 giorni:

INVIA UN MESSAGGIO
Cari avaaziani in Europa,

La scorsa settimana un gruppo di grandi multinazionali che include Vodafone, Nokia ma anche l’italiana Telecom Italia, ha lanciato un ultimo e disperato attacco per conquistare il controllo di quello che vediamo e facciamo online.

Se avranno successo, saranno in grado di dare accessi superveloci ai colossi di Internet che possono pagare milioni, come Facebook o Goolge, condannando i media indipendenti, le start-up e i movimenti cittadini come il nostro di Avaaz a “corsie lentissime” e talvolta inaccessibili. Abbiamo poche ore per entrare in azione in numeri senza precedenti, se vogliamo fermarli.

L’Europa ha aperto una consultazione pubblica che chiude tra soli 2 giorni: sommergiamoli con centinaia di migliaia di messaggi chiedendo di fermare queste multinazionali che minacciano la libertà in Rete. Invia ora un messaggio e poi dillo a tutti:

https://secure.avaaz.org/it/save_the_internet_eu_loc_2016/?baTTibb&v=79139&cl=10375116430&_checksum=d25e74194e88e59221f5728b9d3fcee073461aa584de374138400a52f3b24de7

Il principio della neutralità della rete è quello che ha reso Internet uno strumento unico e fondamentale — il riconoscimento che ognuno, dalla multinazionale più ricca al cittadino comune, devono avere accesso a tutti i contenuti e applicazioni senza filtri o censure. Le nostre campagne degli ultimi anni hanno contribuito a far tradurre questo principio in leggi e regolamentazioni forti negli Stati Uniti, in India e in Brasile.

Ora è il turno dell’Europa. Nel 2014 Avaaz ha contribuito a vincere qui una prima cruciale battaglia, spingendo il Parlamento europeo ad adottare una legislazione ambiziosa. Ma ora, i regolatori europei devono tradurre queste regole in specifiche linee guida, e sono sotto enorme pressione per consentire alle aziende delle telecomunicazioni, di controllare quello a cui accediamo, rallentando o facendo pagare per i siti che non hanno i soldi per stringere accordi milionari.

Queste multinazionali stanno lottando per ottenere un’Internet gestita da pochi monopoli. E senza una enorme risposta dei cittadini, potrebbero vincere, e mettere a rischio la stessa abilità della nostra comunità di lottare. Questo ci riguarda tutti, e non abbiamo tempo da perdere. Lo abbiamo già fatto altre volte, clicca sul link qui sotto per mandare ora un messaggio e poi condividi con tutti:

https://secure.avaaz.org/it/save_the_internet_eu_loc_2016/?baTTibb&v=79139&cl=10375116430&_checksum=d25e74194e88e59221f5728b9d3fcee073461aa584de374138400a52f3b24de7

Tutti i movimenti che come il nostro lottano per la giustizia nel mondo usano Internet per organizzarsi. Consentire alle multinazionali di controllare quali siti rallentare o bloccare minaccia la nostra libertà di parola, l’innovazione, e la nostra possibilità di lottare per una società migliore. Ma, se vinciamo ora in Europa, possiamo fare la storia.

Con speranza e determinazione,

Luis, Luca, Christoph, Marigona, Daniel e tutto il team di Avaaz

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: