ieri

https://www.facebook.com/carlo.catalano/media_set?set=a.10204014643515940.1073741864.1519053127&type=3

Annunci

29 giugno 2014

Oggi sono andato alla grotta dell’arco (a Bellegra) con Diversamente Speleo, stamattina mi sono venuti a prendere Andrea Scatolini, Luca del G.G.P. e Annalisa.

Abbiamo fatto 2 ore di viaggio (che mi sono passate abbastanza presto, sarà che ero concentrato sull’attesa per la grotta).
A Bellegra ho trovato mote persone tra cui: Elena che veniva da Sestri Levante (e io che credevo di venire da lontano!), con Elena ci ho fatto amicizia anche perchè mi ricordava un’altra Elena (le rassomiglia fisicamente quando era giovane, ci ho fatto, più di 30 anni fa il “challenge” era il 1° challenge misto!) su facebook è piaggia bella, poi ci stavano: Gioia Castronaro, Ambra Ciotti, Davide Di Berardino, Gianluca Cassano, c’era la presenza del soccorso alpino (oltre che con molti tecnici) con il delegato (anzi la delegata) Netta Rem Picci.
Poi ho trovato Alejandra e molti altri.
quando sono arrivato mi hanno “imbarellato” e portato a braccia dentro (ho pensato “e se mi lasciano qui che faccio?” non l’ho detto perchè temevo facesse da … invito!!!!
Poi abbiamo pranzato con panini con la porchetta, insalata di riso il tutto annaffiato col vino (io ho bevuto l’acqua non perchè sono bravo ma perchè mi fa male), dopo ho scagliato anche il caffè.
ho fatto delle foto che domani metto su facebook

28 giugno 2015

Oggi sono andato ai Campacci di Marmore, a prendere il sole, fortuna che è venuto Paolo.

Dopo sono arrivato al Centro Cesure e ho dato una scorsa al giornale: Renzi vuole scaricare Letta che, ha messo gli occhi su una presidenza europea!

27 giugno 2014


stamattina è venura Isabella (purtroppo), ho fatto la doccia e sono andato al Continente, al bar ho letto il giornale: sihiacchiera tabto di Farage ma, mi sembra l’unico in Inghilterra che apprezzi l’Europa, il premier britannico (Camerun) ha già mnifestato l’intenzione di uscirne.

Il Messaggero (oggi) ha messo a destra i 5 stelle, poteva catalogarli come opposizione!
Il prefetto di Roma ha proposto una partita di riappacificazione tra Roma e Napoli, forse è una buona idea ma, penso alle misure di prevenzione che forse potrebbero falsare le buone intenzioni!

“NESSUN TOCCHI L’APPENNINO” DOMENICA 29 COLFIORITO ESCURSIONE / MANIFESTAZIONE

dal  Corriere  dell’ Umbria  di qualche giorno fa abbiamo appreso che la Regione Marche ha  vinto il ricorso contro Regione  Umbria  e Italia Nostra per le 25 pale a Colfiorito! La sentenza e’ del CONSIGLIO DI STATO . HANNO DATO RAGIONE ALLA REGIONE MARCHE E AL CONSORZIO CHE VUOLE FARE L’IMPIANTI. 25 PALE DA 110 METRI. Il ricorso di Italia Nostra vinto al TAR è stato annullato e anche le opposizioni della Regione  Umbria rigettate.
E’ una catastrofe di inaudite dimensioni paesaggistiche ed ecosistemiche. Nel novembre 2008 facemmo gia’ una manifestazione interregionale a Colfiorito (Mountain Wilderness, Cai, Italia Nostra, Altura, Lipu e WWF).

 
DOMENICA 29 ALLE ORE 10 PRESSO LA SEDE DEL PARCO DI COLFIORITO LE ASSOCIAZIONI ADERENTI ALL’INIZIATIVA   CAI  – MOUNTAIN WILDERNESS UMBRIA – ITALIA NOSTRA – ASSOCIAZIONE ALTURA – WWF MARCHE- PRO NATURA MARCHE ED ALTRE, SI SONO DATE APPUNTAMENTO PER UNA ESCURSIONE A MONTE TOLAGNA E MANIFESTARE INSIEME LA CONTRARIETA’ ALLA REALIZZAZIONE DELL’IMPIANTI EOLICI. 
 
TUTTI I SOCI DEL CAI DI TERNI INTERESSATI A PARTECIPARE APPUNTAMENTO ALLE ORE 8.30 PARCHEGGIO VOC. STAINO. 
in allegato il documento e volantino 
 
IL CONSIGLIO DIRETTIVO 
 

siamo inoltre ad informarvi che  in questi ultimi periodi la sezione di Terni ha partecipato e collaborato attivamente con altre associazioni territoriali e nazionali per acquisire atti, scrivere osservazioni contattare Enti per cercare di contrastare i continui attacchi all’ambiente nel nome dell’economia e della crisi.

In particolare:
  1. Moto in montagna, gare enduro a Norcia nel parco dei Sibillini (abbiamo chiesto accesso agli atti autorizzativi alla regione, comune, parco dei Sibillini. Ad oggi hanno risposto Regione e Parco comunicando di non aver rilasciato nessuna autorizzazione, il Comune di Norcia che ha autorizzato gli eventi non ha risposto);
  2. nuovo Piano Attingimenti della Regione Marche dove è previsto un aumento di attingimento dalla sorgente del Fiume Nera da 150 a 550 litri/s (abbiamo inviato questi giorni le osservazioni al piano a firma congiunta di CAI Terni, Mountain Wilderness Umbria, Italia Nostra Terni);
  3. impianti eolici Colfiorito, vedi sopra e gli allegati;
  4. per ultimo ma non per importanza una notizia fresca ancora in fase di verifica e approfondimento,  sembra che ci sia l’intenzione di realizzare una centrale a biomasse “generatore biogas” sotto San Vito di Narni in prossimità della foce del Nera.
Presto si farà un’incontro in sezione CAI di Terni con i soci che hanno intenzione di collaborare ed impegnarsi per ricostituire la Commissione Tutela Ambiente Montano TAM. Ricordiamo che la tutela delle nostre montagne è dovere di ogni “caino” a prescindere dalla Commissione o Gruppo di appartenenza. 

da AVAAZ

La biosfera, che consente la vita sulla Terra, è talmente vicina al collasso che per alcuni scienziati questo è il momento Siamo Fottuti. Per questo i leader di tutto il mondo si riuniranno all’ONU tra soli 100 giorni. Giorni che noi, in tutto il mondo, dobbiamo usare per organizzare la più grande mobilitazione per il clima e il pianeta di sempre. Dobbiamo fare tutti la nostra parte,firma per unirti:

VOGLIO ESSERCI!

L’ultima era glaciale? È avvenuta in 6 mesi, ricoprendo l’Europa e gli Stati Uniti con blocchi di ghiaccio grandi quanto enormi condomini. È solo un esempio di cosa succede quando si raggiunge un punto di svolta che sconvolge irrimediabilmente il clima e in questo momento sono addirittura tre i punti di svolta, della stessa portata devastante, che stiamo per raggiungere.

Uno scienziato NASA l’ha definito, senza mezzi termini, il momento “siamo fottuti” del cambiamento climatico. La nostra unica possibilità è una manifestazione senza precedenti, che per un giorno mobiliti l’intero pianeta.

Perché possiamo salvarci se si troverà un accordo su obiettivi ragionevoli che ci facciano uscire dall’era del petrolio e del carbone. L’ONU sta organizzando un vertice d’emergenza che tra poco più di 100 giorni riunirà tutti i più importanti leader del mondo: il 21 settembre vogliamo accoglierli con la più grande mobilitazione della storia in difesa del clima e del pianeta, per tagliare i fili che li rendono dei burattini nelle mani dei grandi del petrolio e del carbone.

Organizzare un’azione del genere è difficilissimo, ma tutto parte da noi, dalle nostre azioni individuali che tutte assieme diventano un movimento di milioni di persone e possono spingere i politici a liberarsi dalle lobby e aiutarci costruire un futuro pulito, verde e soprattutto di speranza. Clicca qui sotto per dire che ci sarai anche tu:

https://secure.avaaz.org/it/join_to_change_everything_rb/?baTTibb&v=41542

I punti di svolta si verificano per colpa di circoli viziosi in cui cambiamento climatico genera altro cambiamento climatico, con conseguenze catastrofiche. Un esempio è il metano, un gas 25 volte più inquinante della CO2, per ora intrappolato sotto le grandi distese di ghiaccio: con lo scioglimento del ghiaccio ha cominciato a fuoriuscire, facendo sciogliere ancora più ghiaccio e così via. Inoltre questo consuma il ghiaccio riflettente che consente al pianeta di non surriscaldarsi, facendo andare tutto fuori controllo. Un esempio, ma aiuta a capire perché gli scienziati continuino a lanciare appelli disperati affinché si agisca subito.

Ma abbiamo gli strumenti e un piano per evitare questa autodistruzione! Ci vorrà una collaborazione storica a livello mondiale, e la nostra comunità di 36 milioni di persone ha già la forza per spingere i leader mondiali nella giusta direzione. È notizia di questi giorni che Stati Uniti e Cina hanno annunciato dei piani finalmente concreti per ridurre l’inquinamento: è il momento che aspettavamo per assicurarci che al vertice di Parigi 2015 si firmi l’accordo globale che serve al pianeta.

Inondare le strade, dimostrando di essere moltissimi e determinati, è uno dei modi più forti per ottenere il cambiamento: è successo per il movimento contro l’Apartheid in Sudafrica o per i diritti civili negli USA, spesso è stato l’unico modo. È la nostra occasione per fare in modo che lo stesso succeda per la battaglia più importante del nostro tempo per dare un futuro alla nostra generazione e a quelle che verranno. Clicca sotto per farne parte anche tu:

https://secure.avaaz.org/it/join_to_change_everything_rb/?baTTibb&v=41542

Possiamo farcela, e lo sappiamo. Quando questa comunità era di solo 3 milioni di persone siamo riusciti a organizzare 3mila azioni nello stesso giorno per proteggere il pianeta. Ora siamo 36 milioni, dieci volte tanto, riuscite a immaginarvi cosa possiamo fare ora?

Con speranza e determinazione, per il futuro di tutti noi,

Emma, Iain, Lisa, Ricken, Alice, Emily, Sayeeda, Uilleam e tutto il team di Avaaz

25 giugno 2014

Oggi è venuto, Paolo sono andato a fare ginnastica poi (dato che pioveva) sono andato al continente (che è riparato), al bar ho letto il giornale: hanno trovato uno studio odoiatrico, a Terni, che riciclava i soldi della “ndrangheta”, alla domanda se avessero intenzine di espandersi il capitsn dei carabinieri ha risposto di si.

Se fosse accaduto il sindaco se ne sarebbe certamente vantato e avrebbe trovato la scusa per l’ennesima inaugurazione!

Voci precedenti più vecchie