ciao papà e ciao mamma

Ciao papà

Sono molto triste (quasi non capisco la forza di mamma) quello che non riesco a sopportare è l’idea di non vederti più.

Sto ripensando all’ultima volta che ti ho visto correre, risale a molto tempo fa, ultimamente stavi su una sedia a rotelle ed era aumentata la nostra incomunicabilità, il fatto che non muovevi il braccio destro impediva  ogni forma di comunicazione, è da tempo che non puoi andare a caccia e a pesca, spero che troverai dei grandi fiumi pieni di trote, ogni volta che vedrò una lenza, inevitabilmente, penserò a te!

Il 27 luglio 2006 è morta Monica

il 10 agosto 2011 papà

Ripenso a quando giocavamo a dama (ancora fatico a pensare che non ci sei più, guardo sempre verso la porta sperando di vederti comparire), maledetta la mia disabilità che non mi permette neppure di andare fuori per gridare che non ci sei più, mi sono venuti in mente molti amici tuoi a cui vorrei dirlo

19 novembre 2015 mamma

 

ciao mamma

Modifica

Ciao mamma

Ora volerai alta, guardando le nuvole mi sembrerà di vederti e, forse ti vedrò veramente.

Vola tranquilla che ho molti amici che mi aiutano, ci stanno Carlo, Alessio, Davide (che sono venuti a far sentire la loro presenza la sera stessa che te ne sei andata), poi c’è don Fernando che non mi fa mancare il nutrimento allo spirito e (anche al corpo!). poi ci stanno tutti gli scout, gli amici dell’UNITALSI, del CAI e del 5 stelle, insomma mi hai lasciato in molte mani.

Poi a curarsi della casa ci sta Caterina, il mio angelo custode la notte è Anis, veramente prezioso l’aiuto di Silvia.

Sicuramente ne avrò dimenticati molti altri ma se facevo tutto l’elenco non bastava un libro, a cominciare da Tonino che quando stavi male si è occupato di me!

Ma è inutile che ti dico questo tu lo sai già, invece una cosa che puoi farmi è salutare e portare un bacio a papà e a Monica, ora sicuramente volate alto, vicino al Signore, tutti e tre veglierete su di me!

C’è un canto scout che ti si intona:

                   Mamma del cielo

Mamma del Cielo, Vergine Santa, a Te d’intorno il Branco canta,
Fa’ che ci amiamo come fratelli mentre la pista noi percorriam.
Mamma del Cielo, rendici Tu cortesi e buoni come Gesù.

 

Fa’ che io ami ogni vicino come se fosse Gesù Bambino,
del mio meglio io voglio fare, virtù preziose vo’ conquistare
Al Tuo gran cuore stringimi Tu, come stringevi a Te Gesù.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: