31 dicembre 2010 (fine:-)

Stamattina è venuta Anna, ho fatto la doccia, poi sono andato al Continente al bar ho letto il giornale: è stato scoperto un falso invalido (in provincia di Lecce) che si era finto cieco per 30 anni.

Però con questa storia dei falsi invalidi si crea un clima di sospetto che colpisce tutti (veri e falsi).

Annunci

30 dicembre bis

dal Messaggero.it

LECCE (30 dicembre) – Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura della Repubblica di Lecce per l’operazione di acquisto dell’Alitalia e gli atti sarebbero stati già trasmessi per competenza alla Procura di Roma. Lo riferisce in una nota l’avvocato Giovanni D’Agata, componente del dipartimento tematico Tutela del consumatore dell’Idv e fondatore dello Sportello dei diritti. No comment sull’indiscrezione da parte del procuratore di Lecce, Cataldo Motta, interpellato dall’ANSA.

leggi tutto: http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=132678&sez=HOME_INITALIA

dalla new letter di B. Grillo

l’ho copiata per quei pochi che leggono il mio blog:

 “L’aspirina (acido acetilsalicilico), che si può acquistare a poco costo in farmacia senza ricetta medica, è probabilmente il più potente farmaco che preso regolarmente quando si è in buona salute è in grado di ridurre nel futuro il rischio di decesso per tumore. Già alcuni studi pubblicati sulle più importanti riviste mediche del mondo avevano mostrato che chi consumava regolarmente aspirina aveva una mortalità significativamente inferiore per alcuni tipi di tumore. Ora un`importante studio pubblicato a dicembre sulla prestigiosa rivista inglese Lancet dimostrava che prendendo regolarmente un`aspirina si riduceva dopo 5 anni del 20% il rischio globale di morire di tumore e del 30% dopo 7,5 anni ( 30% per il tumore al polmone, 35% per quello all`intestino, 40% al colon, 60% all`esofago. ecc). Il beneficio si manifestava dopo 5 anni di presa giornaliera di un`aspirina (indipendentemente dalla dose) e cresceva nel tempo. L’aspirina, sintetizzata nel 1887 dal chimico tedesco Felix Hoffmann, è probabilmente con gli antibiotici il farmaco più straordinario e di maggior successo della storia. Oltre ad essere un analgesico, un antipiretico, un antiinfiammatorio, è utilizzato per curare alcune complicazioni della gravidanza, per la prevenzione primaria e soprattutto secondaria dell`infarto e dell`ictus ischemico. L’aspirina ha tuttavia anche degli effetti secondari il più importante dei quali è rappresentato dai sanguinamenti (ulcere) gastro-intestinali ( circa 1 caso ogni 1.000 persone all`anno che prendono giornalmente aspirina), inoltre essa può leggermente aumentare il rischio di ictus emorragico, rischio quest`ultimo abbondantemente compensato dalla riduzione di quello ischemico e di altri eventi cardiovascolari. Concludendo, il rapporto beneficio/ rischio è ampiamente favorevole al consiglio di raccomandare la presa quotidiana di un`aspirina a basso dosaggio (75 mg ) a partire dai 40-50 anni . Vista l`importanza del beneficio (diminuire il rischio di ammalarsi e morire per un tumore e di fare un infarto o un ictus ischemico) in rapporto agli effetti indesiderati è giudizioso non attendere ulteriori conferme scientifiche che, tra l`altro, se fondate su studi ancora da programmare, non saranno disponibili che tra una decina, se non una ventina di anni. Conferme che tra l`altro non potranno mai venire da studi finanziati dell`industria visto che l`aspirina è un farmaco “libero” da brevetti e che tutti possono copiare, inoltre il suo principio attivo ( l`acido acetilsalicilico ) è alla base di altri preparati con nomi diversi, come ad esempio l`Alka Seltzer. Che non valga la pena di perder tempo la pensa anche il professor Carlo La Vecchia dell`Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri che sul Corriere dell`8 dicembre scorso affermava “sono favorevole all`uso dell`aspirina anche perché ormai i tumori colpiscono una buona percentuale della popolazione”. Opinione identica quella del professor Peter Elwood dell’Università di Cardiff che ha studiato per 40 anni l`impatto dell`aspirina sulla salute e osserva come oggigiorno la decisione di prendere regolarmente un`aspirina va vista nella stessa ottica della promozione di stili di vita favorevoli alla salute. Di opinione diversa invece quella di Carmelo Iacono presidente della società italiana di oncologia medica che, sempre sul Corriere dell`8 dicembre, considera i risultati dello studio inglese “come indicativi e che dovranno essere verificati da ulteriori sperimentazioni prima di tradurli nella pratica medica”. Ora staremo a vedere se gli oncologi se la sentiranno di dare alla popolazione anche il consiglio di prendere un`aspirina a partire dai 40-50 anni oppure se preferiranno non dire nulla o sconsigliare per poi avere più ammalati di tumore su cui sperimentare, finanziati dall`industria, i cosiddetti nuovi farmaci “intelligenti” dal costo elevatissimo e che, per la quasi totalità, prolungano la vita da qualche settimana a qualche mese con effetti indesiderati sovente molto importanti. Non sarebbe per nulla sorprendente se anche gli oncologi da qualche settimana abbiano iniziato a prendere la sera prima di dormire, con un bicchiere di latte per proteggere la mucosa gastro-intestinale, una “baby” aspirina di 75 mg.”. professor Gianfranco Domenighetti

30 dicembre 2010

Oggi ho studiato un po’ l’individuazione di unm leader, l’autore si è meravigliato che un buon leader ha un buon affiatamento …n boh a me sembra naturale!

Poi è venuta Roberta e sono andato al Continente al bar ho letto il giornale (di ieri): si sono aperte le danze al dibattito politico, sui motivi che hanno portato a tradire, un paio di deputati dell’Italia dei Valori (che non hanno votato la sfiducia al governo.

Penso che all’origine ci stia Di Pietro e il suo eccessivo giustizialismo, infatti i traditori si sentono autorizzati a boicottare l’eccesso di giustizialismo.

29 dicembre 2010

Stamattina ho studiato un po’ sulla scelta del leader, poi è venuta Elena, dopo sono uscito sono andato a fare gli auguri a Michela e ho incontrato Pamela.

Dato che stavo al centro, sono andato da Piero ed ho letto il giornale:

Bossi smentisce Berlusconi sui numeri alla camera, mi viene il dubbio (maligno)che nasca dalla sua voglia di elezioni anticipate!

Mi viene il dubbio che Belpietro voglia far piangere per non far vedere il fumo!

Il fumo è il suo … attentato!

Dopo sono andato per il corso c’era una bancarella di oggetti e mi sono visto chiamare, dapprima non capivo, poi ho riconosciuto Maria Amabile che mi ha pure regalato una tartarughina di terracotta.

Poi sono venuto a casa.

28 dicembre 2010

Stamattina è venuta Anna ho fatto la docccia poi sono andato al Continente al bar ho iniziato a leggere il giornale ma è arrivata una telefonata di mamma che mi chiedeva di andare a prendere una ricetta, allora sono andato via.

Dopo il medico sono venuto a casa, dopo pranzo mi è arrivata una poesia di Tonino che metto (spero che non mi denuncia per il copyright)

C.A.I.    COSA SEI E COSA FAI?

Sto facendo un’escursione,

e dopo tanta preparazione,

studiata bene la direzione,

organizzata l’organizzazione,

facendo dei soci la convocazione,

partiti presto dalla stazione,

arrivati assonnati a destinazione,

completata la vestizione,

inforcato lo zaino per automazione,

dopo sei ore di sudorazione,

finalmente in cima…che emozione!!

Poi guardo intorno a rotazione,

..che panorama! Che sensazione!

Me ne stò lì in contemplazione,

scaricando la tensione..

..stì tafani oh…è una persecuzione!

Mentre stò in meditazione

facendo foto in continuazione,

arriva l’ora di colazione.

Trovo sottovento  sistemazione,

prendo la busta dell’alimentazione,

pane ..e di tonno una confezione,

fettine panate una porzione,

frutta esotica di importazione,

un dolcetto allo zabbajone,

borraccia termica ultima invenzione

con vinello di casalinga produzione,

…che magnata bardà! Che suddisfazione!

Poi s’abbassa la pressione

e a quella elevazione

per effetto dell’evaporazione,

aumentando la ventilazione

non hai tempo per la compensazione

che te becchi la perturbazione…

fracio come un cojone!!

Ah, nun dai retta a la previsione?

E con la neve? Sublimazione!

Che trasfigurazione!

Mentre salgo con piccozza e rampone,

m’aumenta la pulsazione

e il cor va in accelerazione.

Fermati! Ponderazione….

..respiro lungo…ossigenazione..

fai intanto un’osservazione,

prendi fiato dannazione

sei in cima alla nazione!

Qui non c’è proporzione,

solo qui fai la situazione,

solo in questa condizione

sai cos’è una vocazione!

E l’alpinismo? E’ una arrampicazione.

Mentre salgo con assicurazione,

pianto un chiodo in quella fessurazione,

supero tranquillo quell’ostruzione

e quel sesto grado con intuizione,

pianino, con calma, non  c’è competizione,

su, sempre più su, che passione!

So’ proprio forte oh..co’ stà costituzione!!

Sti bicipiti me vanno in deflagrazione!

Free climbing, è lì che ho l’impostazione.

Dove sta ora la televisione?

Johnathan, perché nun me fai la trasmissione?

Poi un buco nero..lì…tra la vegetazione..

bene bene, andiamo in esplorazione.

Metto il casco con l’illuminazione

e in pipistrello faccio la trasformazione.

Assicuro la corda a perfezione

ed inizio la discensione…..

giù, sempre più giù, che commozione!

Mi si incastrano le sferette per la fecondazione

e sotto una cascata si blocca la respirazione,

poi sopra il fango un bello scivolone

mi procura una forte contusione

a sfavore dell’articolazione.

Mi rialzo urlando un’imprecazione

ai limiti della scomunicazione

e mi ferisco con una concrezione..

ahiaaa!! Qui ci vuole una medicazione!

Da un sifone prendo l’acqua a disposizione

per pulire l’escoriazione,

arriva uno che ha sentito l’invocazione

e di corsa mi da uno spintone..

a bagno finisce anche questa azione!

Che poi, se vai a fare un’estrapolazione,

devi fare solo una cosa: scavazione!!

Stupido io che avevo la convinzione

che dopo il corso d’istruzione

migliore sarebbe stata la questione!

In sintesi, ovvero in conclusione,

il C.A.I. è un’associazione

di amanti della montagna…un’aggregazione

che per la natura ha un rispetto….direi venerazione

e per cultura e sport altrettanta considerazione.

E tu, vuoi fare l’iscrizione?

Vedo che hai già la tentazione..

è semplice: di una scheda fai la compilazione,

versi un tot annuale, un’ oblazione,

ricevi a casa la pubblicazione,

del rifugio a Polino fai uso a discrezione

e sulle tariffe degli altri hai una diminuzione.

Ho finito…scusate l’interruzione

e se ho fatto un po’ di confusione.

Però, avete fatto attenzione?

Su centosei rime esatte, non c’è una ripetizione!

La mattina presto sul water, lì m’è venuta l’ispirazione!”

Tonino Scacciafratte

dal messaggero.it

Cosa chiede a Berlusconi? «Di intervenire nel merito dei problemi. Nel partito, dove i giovani non possono essere sacrificati per sempre, dove non possono essere tre persone a fare e disfare. E nel ministero, che nel 2011 non può lavorare con un taglio al bilancio del 60%». «Sono riuscita a salvare i parchi, che rischiavano la chiusura. Ma per bonificare 53 siti, grandi come una regione italiana, non ho un euro. Come faccio? La logica dei tagli orizzontali è deleteria, soprattutto per un ministero disastrato come quello che ho ereditato da Pecoraro Scanio. Che aveva un viceministro e due sottosegretari. Io – conclude Prestigiacomo – sono rimasta senza il mio unico sottosegretario, Menia. Lavoro 12 ore al giorno. Non merito di essere trattata così».
leggi: http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=132187&sez=HOME_INITALIA

POVERINA! 🙂

Voci precedenti più vecchie