30 giugno

Oggi sono andato a fare ginnastica, con Silvia, dopo sono andato da Piero ed ho letto il giornale: la cassazione ha decretato, su un processo ad un sindaco leghista, “se si tratta di ladri, legittimo discriminarli” ma, a parte che direi: “va dove la porta il vento elettoraleJ”, il provvedimento del ministro, Maroni, spazia a  tutto campo, non si limita ai ladriJ.

Sul giornale, dice di diversa interpretazione (sulle impronte ai minori) dei prefetti convocati da un ministro … arrabbiatoJ.

Io parlerei di … aperto dissensoJ

9 GIUGNO BIS

Da "il Messaggero": …  Ha chiuso in serata Umberto Bossi a Trecate, mandando a quel paese Di Pietro, aumentando a 10 milioni i padani pronti a scendere su Roma e infiorettando il tutto con un «meglio che uno si faccia le donne della sinistra che i culattoni».

CARINO

siamo proprio messi male

29 giugno

Stamattina, che è domenica, mi è venuto in mente che potrebbe essere utile ricordarsi la stanza che occupavo al mare (visto anche che ci  hanno messo un maniglione supplementare) perciò lo scrivo qui, stavo nella stanza 595 di via delle rondini.

Ieri pomeriggio ho scritto a Walfredina

28 giugno bis (i casini)

la norma “salva-Berlusconi” che

prevede la sospensione di 100.000 processi molti dei quali riguardano lo stupro, la

violenza sessuale e le lesioni contro le donne e i bambini, i maltrattamenti in famiglia e

lo sfruttamento della prostituzione minorile.

28 giugno

Stamattina ho studiato un po’ (senza sprecarmiJ), poi sono andato al continente con Silvia e dopo essere passato da Luisella sono andato al bar, dove ho letto il giornale: Maroni si è intestardito sul prendere le impronte ai minori rom, ha contro anche la commissione europea.

Si è difeso dicendo che il regolamento comunitario prevede le impronte fin dai sei anni, a parte che non mi sembra giusto, poi non credo che Maroni avrebbe dato un limite d’età!

È risuonato negli ambienti politici “il ruggito di CeppaloniJ” si è risvegliato Mastella ora staremo a vedere se combinerà altri pasticciJ

 

27 giugno

Oggi sono andato, con Anna, al continente dove ho letto il giornale: le intercettazioni telefoniche che, sono l’assillo di Berlusconi che, sente tremare il terreno politico sotto i piedi.

Berlusconi ha anche parlato di “logica dei ricatti” (ma per poter ricattare ci deve essere un motivoJ)

26 giugno tris

Metto queste ultime righe dal blog di Grillo, perchè sono (tristemente) divertenti:
Ieri Berlusconi ha detto che i pubblici ministeri italiani lo hanno costretto a un “Calvario” senza fine. Ma l’unico “Calvario” sofferto in questa storia è quello sopportato dall’Italia, che ha bisogno di una drammatica inversione di tendenza delle sue fortune politiche ed economiche.”

Voci precedenti più vecchie